Fontana della botte.

Intorno al 1927 l’architetto Pietro Lombardi in vari rioni di Roma ideò delle fontanelle che ricordassero l’attività principale di una specifica zona del centro storico dal punto di vista commerciale e produttivo. Su via della cisterna addossata alla parete vi è questa simpatica fontanella formata da una botte dalla quale esce acqua che sgorga in un tino da mosto

In molti passano senza accorgersene, ma è veramente un elemento particolare che ci ricorda che il centro di Roma ora stracolmo di negozi e trattorie una volta era diverso e forse più genuino.

Respiro

La sera

Quando l’oscurità

ci raccoglie nelle case.

è il momento magico…

Il momento di liberarsi

dalle  scorie del giorno

ed è bello

ascoltare la bella musica

o immergersi nella lettura

 dei grandi poeti.

Il tempo scorre

donando

 belle emozioni

respira  l’anima.

Franca Novello©

Poesia

Poesia

Il mio destriero alato

mi conduce la

dove regna

armonia

Franca Novello©

 

Incipit: :”La poesia è la forza invisibile che ci permette ancora di meravigliarci e di provare stupore per la bellezza del mondo” di Romano Battaglia

 

Solitario navigante.

Squarcia il buio

della notte

la luna.

Compagna

del solitario navigante

Il suo cuore

è infranto

la follia di un amore

sognato e amato

ne rimane solo il tormento

Forse…

“È tutta colpa della luna

 quando si avvicina troppo alla terra

 fa impazzire tutti. “

Franca Novello©

 

Incipit :“È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti. “(Otello)

Silenzioso.

Sul lago

il luccichio è abbagliante

come il sorriso dell’amata

 ondeggia la barca

tra le ninfee ,

 sembra giocare la rana

saltando su una ninfea  poi un’altra

mentre il pescatore

lancia la lenza

a riva l’artista

dipinge l’armonioso scenario

tutto nella silenziosa musica del creato.

Franca Novello©

Parole da inserire nel testo: lago, ninfee, barca, lenza, rana

Si può fare di meglio?

La mattina

si accendono le luci sul palco

 e inizia la commedia.

*

Certo! non v’è dubbio …

ma è una commedia senza copione

 passa dal comico al tragico

 e noi poveri attori

di questa strampalata commedia

 dobbiamo recitarla a braccio

 e la sera

 quando si spengono le luci

siamo stremati

sempre con il dubbio

che forse potevamo recitarla meglio.

Franca Novello ©

Tema : “La vita è come una commedia: non importa quanto è lunga, ma come è recitata” (Lucio Anneo Seneca)

 

Pensiero

Ci sono luoghi

che ami più di altri.

*

In casa mia

C’è un angolo

che definirei magico

Qui il tempo si annulla.

*

Gli arredi sono semplici

Libri sparsi una scrivania

Un paio di occhiali

  un pensiero…

 si trasformerà  

in parole

 con dolcezza si adagerà

su bianchi  fogli

 poi volerà come farfalla

alla ricerca di colorati fiori.

Franca Novello©

Cinque parole da inserire: occhiali, scrivania, pensiero, dolcezza, libri

 

Gocce

La vita può essere leggera?

Alcuni consigli…

*

Comunicare con tutti

È il  migliore modo

Per conoscere se stessi e gli altri.

*

Concedersi momenti di relax

Aiuta a sgombrare la mente dalle ansie

*

Molto importante…

Elargire  la fiducia con parsimonia

*

 Ed infine non permettere a nessuno

di toglierci la libertà.

*

Di vita ne abbiamo una

Vale la pena provare…o no !!!!

Franca Novello©

Tema  : “Parla con tutti. Divertiti con molti. Fidati di pochi. Dipendi da nessuno

 

Capire.

A volte ci sono

Persone che al primo incontro

Ti fanno storcere il naso.

Quando l’ho incontrato

 la mia prima impressione

e stata …

di avere  davanti a me un uomo

D’indole arrogante

Altra pecca bastava dire

Qualcosa fuori luogo

E subito diventava irascibile.

Poi lo incontrai

In una circostanza diversa

 Sorpresa!

mi trovai davanti ad uomo dolce

 nei  suoi racconti c’erano note di tristezza.

Per capire

Bisogna conoscere

Nel profondo le persone.

Franca Novello©

Le cinque parole da inserire : indole, irascibile, dolce, tristezza, capire

 

Voglio fare un regalo alla Befana

La Befana, cara vecchietta,

va all’antica, senza fretta.

Non prende mica l’aeroplano

per volare dal monte al piano,

si fida soltanto, la cara vecchina,

della sua scopa di saggina:

è così che poi succede

che la Befana… non si vede!

Ha fatto tardi fra i nuvoloni,

e molti restano senza doni!

Io quasi, nel mio buon cuore,

vorrei regalarle un micromotore,

perché arrivi dappertutto

col tempo bello o col tempo brutto…

Un po’ di progresso e di velocità

per dare a tutti la felicità!

Gianni Rodari

Vita

Ecco un anno che va

E uno che viene.

Vola ora la memoria

Nei ricordi

che mi lascia nel cuore

per questi l’ho  amato.

Tra poco si affaccerà

Il nuovo

 Porta con se

un grande libro

le sue pagine

sono tutte bianche

ne scriverò

una ogni giorno.

Sarà bello?

Sarà brutto?

Sicuramente  sarà vita.

Franca Novello©

Un caro augurio per un sereno Anno Nuovo a tutti gli amici blogger .

Australia …Natale al caldo

 

Qui nessuno pensa che il Natale al caldo sia strano… Sono tutti in pieno fermento natalizio c’è una bella atmosfera di festa.

 Eh sì, perché l’Australia, trovandosi nell’emisfero sud del mondo, entra nella stagione estiva proprio in concomitanza con le feste natalizie precisamente dal 1° Dicembre.

Quello che fa letteralmente impazzire gli australiani sono le luci Natalizie.

I giardini e le facciate delle case sono addobbati in modo incredibile. Luci multicolori ovunque, renne con tanto di slitta a grandezza naturale fatte di led bianchi o multicolore.

In Australia quasi tutto avviene in famiglia. Il menù di Natale prevede pietanze di solito molto diverse da quelle messe in tavola nelle case italiane ed europee. Qui è estate e il pranzo è piuttosto leggero: insalate per lo più, anatra o tacchino e tanto, tantissimo pesce che a Natale è quasi di dovere.

Ogni famiglia ha le sue tradizioni, ma in Australia è inevitabile fare una tappa in spiaggia la mattina di Natale per farsi una birra con gli amici guardando il babbo natale che fa surf, mentre si gode la brezza marina.

Qui la dimensione cristiana della nascita di Gesù è  semioscurità dall’incalzante figura del Natale consumistico.

Natale nella tradizione Svedese.

Il Natale in Svezia inizia con il giorno di S. Lucia quando c’è il solstizio d’inverno.

“Lucia giovane cristiana morì in questa giornata per la sua fede.”

E’ tradizione in questa giornata che la maggiore delle figlie si vesta come lei con una tunica bianca con cintura e in testa una corona con delle candele.

In Svezia le festività di Natale sono festeggiate nell’intimità della famiglia le case sono addobbate con decorazione in paglia e fiori rossi rosa bianchi blu. I bambini usano il calendario dell’avvento per contare i giorni fino Natale e l’albero  viene decorato il giorno prima di Natale.

La cena è composto da torte salate, salsicce di diversi tipi, polpette, aringhe, salmone, Jansson frestelse (patate gratinate al forno con panna, cipolle, timo e per chi vuole, anche pesce), e il tradizionale Julskinka, il prosciutto di Natale.

Dopo cena la famiglia si riunisce intorno all’albero  cantando  sino all’arrivo  di Babbo Natale.

25 Dicembre.

 

Natale non è un numero

Che si avvicenda sul calendario

Ma è il giorno che Dio

Discese sulla terra

Per cambiare il cuore dell’uomo.

*

Natale è un punto di partenza

Per cambiare i nostri atteggiamenti

Egoistici e ingiusti

tutti siamo invitati

Uomini e donne

Ricchi  e poveri.

*

Ma è ardua impresa

Cambiare i nostri appetiti.

Franca Novello©

Tema : L’importanza e il vero significato del Natale

Ieri Oggi.

Nel tempo tutto cambia

Anche il Natale!

Io credo di si.

Ieri il tempo era più lento

E si sapeva assaporare

Le piccole cose

Che accadevano intorno a noi.

Oggi la vita è frenetica

Tutto scorre velocemente

E siamo tutti sempre

Scontenti e ci consoliamo

Con il desiderio di avere

Per poi non avere

Assolutamente nulla

Perché tutto ci sfugge.

Sappiamo

che non è possibile tornare indietro.

Ma possiamo rallentare

Fare un bel respiro

E chiederci…

 è questo è quello che realmente vogliamo.

Franca Novello©

Tema : Natale ieri e oggi. Cosa è cambiato? Confronto con il passato